Friday, 20/10/2017 UTC+2
ORDINE DEL DRAGO
ORDINE DEL DRAGO

Via Iniziatica

Via Iniziatica

Post by relatedRelated post

Questo percorso è definito Draconiano ed è conosciuto anche come la Via del Serpente, poiché questo rettile è da sempre considerato simbolo di trasformazione.

Nonostante il Serpente possa ricondurre il pensiero alle tradizioni Yogiche, Ermetiche o a tutte quelle discipline che promuovono la possibilità di risvegliare questa particolare energia, la Via Iniziatica Draconiana non è un frammento di Conoscenza, ma il percorso che, grazie alla sua completezza, può permettere all’essere umano di liberarsi dalle catene di questa realtà.

Da sapere assolutamente è che, a differenza di tutti i percorsi proposti dalla società, questa Via, mantenendo inalterata la sua antica tradizione, non concede avanzamenti, se non per evidenti meriti. Con questo termine non ci stiamo riferendo al semplice impegno che una persona potrebbe metterci, ma a quel diritto che l’uomo conquista con il “Giusto Desiderio” e la “Fermezza di Volontà”, atte al raggiungimento degli obiettivi proposti durante il percorso.

L’ANTICAMERA

Si accede ufficialmente in questo livello solo dopo aver superato i tre livelli proposti dal Centro Studi dell’Associazione Culturale. È proprio internamente all’Anticamera che l’allievo potrà avere accesso agli approfondimenti propri di questo livello, così da poter diventare consapevole della corretta “forma mentis” da adottare per proseguire nel cammino iniziatico ed entrare in possesso delle meditazioni specifiche, che lo aiuteranno a sviluppare e stabilizzare il suo intento.

L’allievo, in questa fase del percorso, quando riterrà di aver raggiunto le caratteristiche richieste per affrontare la difficilissima Via Draconiana, potrà chiedere alla Casta dei Maestri la possibilità di proseguire il suo cammino, al fine di entrare in possesso delle relative Pergamene ed approfondire così tutti quei concetti che gli consentiranno di ottenere la prima Attivazione. Poiché l’errore, a cui tende la moltitudine, è quello di sviluppare una spiccata bramosia nel possedere tutti gli insegnamenti, il Drago provvederà a mitigare questo genere di comportamento compulsivo, al fine di permettere all’individuo di avvicinarsi alla Via nel modo più corretto e meno egoistico possibile, evitandogli così di affrettare pericolosamente le relative fasi.

ASHATRAD o PERGAMENE, DHAM E LUH

L’Ordine del Drago porta avanti la sua istruzione attraverso tre metodi ben distinti fra loro, che saranno qui dettagliatamente spiegati, al fine di permettere agli interessati di avere un’idea più precisa su quella che è la Via Iniziatica:

Ashatrad (Apertura del Varco): nonostante nei millenni queste particolarissime istruzioni siano state riportate su svariati supporti come roccia, legno, papiro e carta, oggi vengono impropriamente chiamati “Pergamene”. Gli Ashatrad sono visti internamente all’Ordine come veri e propri livelli, poiché sono tappe obbligatorie del percorso che conduce alla Conoscenza Suprema. Ne esistono dodici e, per ognuno di questi, l’Ordine consegna all’allievo un testo, il cui contenuto è inerente alle istruzioni che egli riceverà oralmente. I primi quattro Ashatrad appartengono alla prima Conoscenza, il quinto, sesto, settimo ed ottavo sono collegati alla seconda Conoscenza, mentre gli ultimi quattro sono inerenti alla terza Conoscenza. Non trattandosi di un percorso commerciale, le Pergamene vengono proposte solo a quegli allievi che hanno raggiunto effettivamente le capacità necessarie per ricevere l’insegnamento successivo.

Dham: tradotto letteralmente come “insegnamento completante”, viene proposto in modo prettamente orale. Questo tipo di trasmissione, così come avviene per gli Ashatrad, permette di comunicare direttamente con il Cuore degli allievi, facendo in modo che la mente di questi ultimi abbia un ruolo secondario durante l’insegnamento. Questa metodologia affievolisce gli inganni della mente, a cui si è soggetti, ed evita pertanto di snaturare le istruzioni ricevute. Tutti gli Ashatrad hanno un numero prefissato di Dham. Nonostante questi insegnamenti siano di sicuro supporto al percorso iniziatico, non sono obbligatori e pertanto possono tranquillamente non essere appresi.

Luh: con questa parola, che nell’antica lingua significa “Spirito del Drago”, si identificano le tre Attivazioni, i pilastri del percorso iniziatico: Conoscenza del Bene e del Male, Conoscenza della Trascendenza e Conoscenza Suprema. I Luh vengono consegnati insieme al quarto, ottavo e dodicesimo Ashatrad e consistono in attivazioni segrete, che permettono all’allievo di sviluppare quella Consapevolezza necessaria per andare avanti nel percorso esoterico. In queste occasioni, a cui solo pochissimi allievi riescono a partecipare, vengono anche consegnati i famosi Anock (Anelli della Conoscenza), che saranno di supporto al successivo cammino.

LA PRIMA CONOSCENZA

Nonostante l’etimologia della parola possa far pensare a qualche cosa di acquisibile concettualmente, si deve sapere che l’Ordine del Drago utilizza il termine “Conoscenza” per indicare un percorso che permetterà al Draconiano di effettuare un intenso lavoro interiore, al fine di permettergli di aumentare la sua consapevolezza fino allo stadio previsto dalla relativa attivazione. L’apprendimento sarà pertanto profondo ed assolutamente esperienziale, portando l’interessato a una rivoluzione interiore atta a fargli comprendere la Realtà del mondo che lo ospita.

La storia dell’Ordine evidenzia come il Drago abbia già dato agli uomini la Conoscenza del Bene e del Male, pertanto l’interessato potrebbe essere tratto in inganno, credendo di averLa già acquisita completamente. Non resti troppo stupito il lettore, nel sentirsi dire che la molteplicità umana attuale è data dall’utilizzo assolutamente inconsapevole di questa Conoscenza, intrappolando l’individuo nel potere, che esso stesso continua a generare. Questa pazzia viene mitigata e successivamente guarita attraverso questa prima Iniziazione, che permetterà di gestire appieno l’ambiente duale, nel quale si è obbligati a relazionarsi, senza esserne sopraffatti.

Questa prima Iniziazione è quella che permetterà il ridestarsi delle Energie del Serpente. Queste ultime consentiranno all’individuo di comprendere in modo profondo le leggi del mondo che lo circondano, dandogli successivamente le capacità di interagire con esse. Nonostante la pratica duri solamente qualche ora, il lavoro, che l’iniziato dovrà fare, non sarà quantificabile in termini di tempo, poiché ogni individuo dovrà affrontare e superare le strutture mentali che si è creato durante la sua esistenza. Credere che sia l’Iniziazione stessa a lavorare al posto proprio è un grandissimo errore nel quale cade la maggioranza. È pertanto doveroso rendere noto al lettore che sarà necessario responsabilizzarsi prima di riceverLa, al fine di non rendere vane le sue grandi potenzialità.

LA SECONDA CONOSCENZA

“[…] Come simbolo di fedeltà nei confronti dell’impegno dimostrato ed al fine di dare supporto alle sempre maggiori difficoltà che il Draconiano avrebbe dovuto affrontare dinnanzi all’opera rivolta alla trascendenza delle sue energie, il Drago forgiò, con il potere del suo Fuoco, il secondo Anello battezzandolo con il nome “Serpente” […]”.

La seconda Iniziazione vuole fornire gli strumenti e le relative tecniche, per permettere al Draconiano di effettuare il difficilissimo lavoro rivolto alla Comprensione del proprio Essere. Questo tipo di introspezione gli permetterà di sperimentare l’illusorietà della realtà e gli darà i mezzi, per stabilizzarsi ed interagire in modo continuato con le relative dimensioni che la caratterizzano.

I Poteri, che deriveranno da questa Iniziazione, renderanno l’uomo identico ad un Deva, ed è proprio in questo stato di divinità che l’essere umano potrà avvicinarsi alla Conoscenza Suprema, che, forse, lo vedrà liberarsi dalle catene della ciclicità.

LA TERZA CONOSCENZA

I Draconiani che avranno la possibilità di ricevere l’ultima Attivazione, si troveranno obbligatoriamente in una situazione di instabilità, che li vedrà, da una parte attirati dalle potenzialità della propria manifestazione, mentre dall’altra dal compimento del percorso, che li porterà verso l’immortalità tanto desiderata.

“[…] Consapevole delle avversità e della lotta interiore che vede protagonista il pretendente alla Conoscenza Suprema, il Drago, attraverso il suo Puro intelletto, forgiò il terzo Anello e lo battezzò con il nome “Drago“. Al fine di rendere sempre evidente agli Dei che quel livello potrà essere per loro un nuovo punto di partenza, plasmò successivamente il quarto ed ultimo Anello grazie al potere del Nulla. A quest’ultimo non venne dato alcun nome e fu indossato dallo stesso Drago […]”.

La terza Attivazione permette di vedere e comprendere la Verità, dando la possibilità al Draconiano di lavorare sulla propria consapevolezza attraverso una mente pura. Grazie alle specifiche tecniche contemplative ed al potere della terza Conoscenza, quest’ultima potrà raggiungere una stabilità sufficiente, da potersi slegare dalla materialità e non dipendere più dalla ciclicità degli eventi.

Ordine del Drago
About

Con mente Chiara e Luminosa affronta audace il tuo Destino, senza indugio percorri la Via che conduce alla Conoscenza. Con Cuore Puro e Volontà di ferro, niente e nessuno ti può fermare. Per te ogni cosa diventa possibile.

Calendario Eventi

<< Ott 2017 >>
lmmgvsd
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

Recent tweets

Contact IT

Contact

Email: associazione@ordinedeldrago.org

Phone: 392 3377372

Translate »