Friday, 20/10/2017 UTC+2
ORDINE DEL DRAGO
ORDINE DEL DRAGO

L’illusoria percezione della dualità

L’illusoria percezione della dualità

“Per portare la mente al silenzio… non devi lavorare con la mente”

La mente dell’essere umano è molto instabile. È così per natura. Persino con un grande addestramento… solo gradualmente raggiunge una “qualche” stabilità.

Il vero silenzio della mente viene da qualche altra parte.

Viene dalla sorgente della mente, la coscienza.

La mente e l’identità vanno di pari passo, perché è l’identità che soffre a causa della mente.

La mente non soffre a causa della mente perché la mente in se stessa non è la sede della facoltà di sentire.

Quindi dobbiamo individuare ciò che soffre a causa della mente ed è solo la coscienza che crede di essere una persona (identità), è lei che soffre a causa della mente perché la coscienza pura non può soffrire.

Quindi per risolvere la sofferenza mentale devi trovare chi è che soffre di mente e scoprire se sei davvero tu che ne soffri o piuttosto se a soffrire è un’identità illusoria percepita all’interno della coscienza stessa.

Ogni volta che riconoscerai questo luogo autentico, non ci sarà agitazione mentale.

Concettualmente, all’inizio può sembrare complicata la comprensione di tale dinamica. Consiglio di evitare una lettura superficiale ed invito invece a ripercorrere con calma e ripetutamente il concetto espresso.

“Non si tratta di scoprire qualcosa, ma piuttosto di costatare che colui che cerca non troverà mai qualcosa, perché è egli stesso l’oggetto della ricerca.” -CIT-

Gabriele
About

"L'Universo è puro Stile" non deve desiderare, non deve compiacere, non deve cercare approvazione. Sperimentandosi inevitabilmente migliora e non perché si vuole bene ma perché è l'unica cosa che può fare.

7 Comments

  1. Giuseppe Ilenia Parini

    Che intendi esattamente con “la mente in se stessa non è la sede della facoltà di sentire?” E come mai dividi mente da coscienza? Forse è un problema di terminologie.. perchè per me la coscienza è una facoltà della mente, per mente non intendo solo quella relativa al nostro cervello, tu come la intendi la mente? Gabriele Mancino

  2. Gabriele Mancino

    I “sensi” sentono la mente elabora soltanto, mi sto riferendo alla parte grossolana del nostro essere nello specifico Ego e Voce Interiore. Prova invece a considerare il contrario, ovvero la mente come prodotto della Coscienza per poter osservare se stessa.

  3. michele blandino

    L’io sociale,oggettivo,L’io personale,soggettivo,questi i terreni di scontro tra l’essere e l’avere. Compiacere o compiacersi?
    Direi:nessuno dei due,essere in relazione alla prova quotidiana che mi vede impegnato tra la vista e la coscienza; quest’ultima prenderà la decisione di cosa fare e come agire.
    Il fine ultimo è :causare meno danni possibili per crescere in Coscienza,non in altezza.

  4. Marco Cavalieri
    Marco Cavalieri

    Scusate se posto questo mio commento, che spero non sia tedioso o altro. Volevo dirvi una cosa: Per capire totalmente quello che è stato scritto più sopra, ci ho messo DUE MESI ( ! ) Il motivo ? Semplice; non pensavo. Adesso per me è tutto comprensibile. Spero di non avervi annoiato con questo mio post e di non aver leso nessuna parte del Regolamento. Grazie !

POST YOUR COMMENTS

Calendario Eventi

<< Ott 2017 >>
lmmgvsd
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

Recent tweets

Contact IT

Contact

Email: associazione@ordinedeldrago.org

Phone: 392 3377372

Translate »